BIOGRAFIA

Nato nel 1952 a Fussen

L’artista tedesco Gunther Forg, autore di un’originale ricerca sui temi dello spazio, della materia e della storia, Artista innamorato di Roma, dove ha lungo soggiornato, le opere di Forg sono presenti allo Stedelijk Museum di Amsterdam, alla Galleria nazionale del Canada ad Ottawa, alla Tate Modern di Londra, al Museum of Modern Art di New York e al San Francisco Museum of Modern Art. , dal 1973 al 1979 Forg si è formato all’Akademie der Bildenden Kunste di Monaco di Baviera con Karl Fred Dahmen e poi ha svolto attività didattica a Karlsruhe e Monaco. Dopo i primi dipinti monocromatici degli anni Settanta, ha poi dato vita, negli anni Ottanta, a cicli fotografici incentrati sull’architettura razionalista. A partire dagli anni Novanta il suo esercizio creativo si è aperto anche al campo grafico. Il suo lavoro è stato oggetto di una intensa attività espositiva, con personali a Berna, Rotterdam, Chicago, Parigi, Amsterdam, Madrid, Berlino, Tel Aviv, Brema, Basilea. Ha partecipato, inoltre, alla IX edizione di Documenta di Kassel (1992) e alla XLV Biennale di Venezia (1993). Figura di spicco del panorama artistico tedesco sin dagli anni Settanta, Forg ha proceduto con continuità e coerenza nel proprio percorso creativo alimentato da fonti e suggestioni diverse; molte di queste provengono dal rapporto che ha da tempo stabilito con l’Italia e la sua cultura, in particolare con Roma dove ha più volte soggiornato ed esposto (ad esempio, alla Galleria Pieroni in via Panisperna nel 1988, all’Accademia di Francia -Villa Medici nel 1998 ed all’Acquario Romano nel 2001). A Roma Forg ha focalizzato il proprio interesse sui suoi aspetti più moderni: l’urbanistica del 900 come le architetture razionaliste dell’università La Sapienza e dell’Eur, fino a toccare quelli contemporanei della vita quotidiana, vissuti in prima persona nel corso delle sue soste romane. E proprio nella capitale italiana si è svolta l’ultima mostra personale dell’artista tedesco, dal titolo Gunther Forg a Roma, città moderna, a cura di Pier Paolo Pancotto, ospitata dal Museo Carlo Bilotti – Aranciera di Villa Borghese dal 24 settembre al 6 ottobre 2013.

Vai alle Opere presenti in catalogo di questo Artista

Traduci »
  • No products in the cart.