BIOGRAFIA

Christo nasce in Bulgaria nel 1935.

Dal 1953 al 1956 studia pittura, disegno, scultura e architettura a Sofia; poi si sposta a Parigi dove avrà inizio la sua fortuna come artista. Nella capitale francese rinuncia al suo cognome slavo per utilizzare unicamente il suo nome con il quale diventerà famoso. In questi anni Christo inizia ad “impacchettare” vari tipi di oggetti: lattine, bottiglie, sedie, perfino una macchina! Da questi inizi, a Parigi, egli continuerà in una carriera di 35 anni. Il 1961 è l’anno in cui si inizia a costruisce il muro di Berlino, Christo, che ha sempre guardato alla Germania con un particolare interesse per la propria origine, viene particolarmente colpito dalla cosa. La sua risposta personale è un muro composto da 204 barili con i quali interrompe una stradina di Parigi ricordando forse un po’ anche le barricate delle varie rivoluzioni francesi. In quell’anno fa anche il primo studio per un edificio pubblico imballato. Negli anni successivi imballerà, con l’aiuto di vari studenti, importanti monumenti americani; sempre negli stessi anni imballerà un tratto della costa australiana. L’arte di Christo è quella della creazione di oggetti belli, grandi (adatti agli spazi aperti), ma che sono destinati a non durare troppo nel tempo. Lui crede che la gente debba avere esperienze forti e memorabili fuori dai musei d’arte. Ognuno dei suoi lavori può venire visto come un grido di libertà. Lavora spessissimo con la moglie, Jeanne Claude: lui è l’artista, lei è l’organizzatrice. Lavora anche in Italia, impacchettando il monumento a Vittorio Emanuele II in piazza del Duomo a Milano. Un progetto realizzato da Christo. Poi Christo torna ai grandi progetti con la Valley Curtain (1970) dove interrompe la visuale di una valle nello stato americano del Colorado con un telo con le dimensioni massime di 381 m in larghezza e 111 in altezza: 28 mesi di lavoro per poterlo tenere su un solo giorno. Con i suoi progetti Christo interviene momentaneamente creando “gentili disturbi temporanei” tra la terra e il cielo per giocare con le nostre impressioni. Un’altra grande opera di Christo è il Running Fence, una specie di muraglia cinese, che tagliava per 39 Km il paesaggio in una zona a nord di San Francisco. Una fascia di nylon alta cinque metri e mezzo che ricorda la muraglia cinese. Finalmente, infine, Christo ha realizzato il progetto che lo ha ossessionato per una vita e che solo dopo una guerra di 25 anni è riuscito a realizzare: il Packed Reichstag (Reichstag impacchettato).

Vai alle Opere presenti in catalogo di questo Artista

Traduci »
  • No products in the cart.